Liberə di essere

Liberə di essere

Scuole.png

Scuole e insegnamento

Laboratori.png

Laboratori e workshop

Arte.png

Arte cultura e sport

Incontri.png

Incontri formativi

LDE_Logo_ColoreZF_4x.png

La quarta edizione del progetto Zona Franca: Liberə di essere, grazie ad un partenariato più ampio e a nuove collaborazioni,  intende implementare, ampliare e proseguire la funzione di Zona Franca quale centro propulsore per tutto il territorio rispetto ai seguenti obiettivi specifici:

promozione dell'educazione e della formazione alla cittadinanza di genere e alla cultura di non discriminazione, consolidando e promuovendo lo spazio fisico e anche virtuale di Zona Franca come spazio sicuro per le donne e per tutte le persone che subiscono discriminazioni basate su orientamento sessuale, identità di genere, etnia, condizioni sociali; uno spazio per l’autodeterminazione e l’emancipazione femminile e potenziamento della rete territoriale per il contrasto alla violenza di genere, con l'obiettivo in specifico di concorrere alla creazione e al supporto di  gruppi di riferimento locali, attraverso attività di divulgazione e formazione; 

  • Formazione alle tematiche di educazione al genere e di azione di contrasto alla omotransfobia per docenti ed educatori/ici delle scuola di ogni ordine e grado e per figure genitoriali o educative di riferimento.

  • Attività formative rivolte alle studentesse ed agli studenti delle scuole primarie, secondarie inferiori e superiori del territorio per sviluppare senso critico e consapevolezza rispetto agli stereotipi di genere e al linguaggio sessista alla base della piramide della violenza e rispetto alle tematiche femministe; attivare un counseling sull’educazione al consenso ed educazione alla sessualità.

  • Azioni di empowerment e facilitazione culturale per combattere la marginalità delle donne in contesti di migrazione; ragazze di seconda generazione.

  • Sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza per il contrasto delle varie forme di discriminazioni (di genere, religiose, razziali, di orientamento sessuale, identità di genere, di età).

  • Sensibilizzazione e azioni di formazione per il contrasto  alla violenza di genere e omotransfobica anche digitale (molestie online, cyber stalking, revenge porn, hate speech ecc.) svolte nelle scuole e in altri contesti socio-educativi, anche in collaborazione con la Consulta Giovani del Comune di Castel Maggiore.

Elemento1.png
 

Associazioni che muovono Zona Franca

falling book logo.png

Falling Book APS

Falling Book, da falling in love, ovvero la capacità tutta femminile di cadere testa e cuore nelle proprie passioni.

​​L’associazione Falling Book promuove la parità di genere, le soggettività femminili e l'educazione alle differenze come strumento principale di prevenzione alla violenza maschile contro le donne, attraverso un'azione culturale che comprende la formazione per insegnanti ed educatrici/educatori e per studentesse e studenti e la promozione della prospettiva di genere in tutti gli ambiti della vita del territorio.

 L'Associazione fa parte delle rete nazionale di Educare alle differenze APS e ha partecipato alle ultime  edizioni del meeting nazionale costruendo laboratori formativi, collabora stabilmente  con l’associazione Orlando di Bologna e con la Fondazione Fo Rame per la promozione del lavoro artistico e culturale di Franca Rame.

Diamo grande rilievo alle attività di lettura e all’educazione alla lettura, animando un gruppo di lettura al femminile che si incontra regolarmente dal 2015 e promuovendo incontri con scrittrici e scrittori, dando spazio e attenzione alle tematiche dei femminismi contemporanei.

Contatto: 

fallingbookclub@gmail.com

Logo Primo La Venenta_4x.png

La Venenta Società Coop. Sociale
Sportello “Donne IN Ascolto – D.IN.A” per Castel Maggiore

La Venenta coop. sociale persegue la promozione umana e l'integrazione sociale, con lo scopo principale della promozione e tutela del diritto di tutte le persone, e segnatamente delle donne e dei bambini, di vivere libere dalla violenza, per lo sviluppo e l’espressione piena di sè. Grazie all’esperienza decennale nell’accoglienza di donne e bambini in situazione di vulnerabilità, La Venenta ha promosso dal 2020 il progetto degli Sportelli D.IN.A (sportelli attivi a Castel Maggiore, Castello d’Argile e San Giorgio di Piano), specificatamente rivolti alle donne, con e senza figli, che hanno necessità di un supporto per uscire dalla violenza. Nell’ambito del progetto D.IN.A, si prevede anche la partecipazione ad azioni di sensibilizzazione e formazione per la cittadinanza sulle discriminazioni e sui pregiudizi cristallizzati dagli stereotipi di genere, diffondendo buone prassi e lavorando in un’ottica di rete. Si attuano inoltre percorsi di inclusione lavorativa e di valorizzazione professionale per accompagnare la donna verso l'autonomia economica, e si progettano attività di socializzazione quali occasioni di conoscenza e scambio relazionale per la costruzione di reti fra donne.

Logo Sonrisas.png

Sonrisas Andinas

Sonrisas Andinas è una associazione di promozione sociale che vuole essere un ponte Interculturale tra l’America Latina e l’Italia sia attraverso progetti di co-sviluppo internazionale volti a sostenere bambine e bambini provenienti da situazioni vulnerabili sia attraverso progetti sociali realizzati in particolar modo in Italia con l’obiettivo di combattere ogni tipo di discriminazione.

In particolare, negli ultimi anni l’associazione si è specializzata nella lotta contro la violenza sulle donne dato che in America Latina è un problema ancora molto grave attraverso il progetto E.V.A.S. che ha come obiettivo quello di migliorare il benessere psico-fisico e l’inclusione socio-economica di bambine vittime di violenza sessuale, ospitate in una casa di accoglienza a Lurin, nella periferia di Lima.

In Italia d'altra parte, il focus più attuale dell’associazione è quello di favorire un contrasto alle discriminazioni in maniera intersezionale, perché pensiamo sia l’unico modo per promuovere un’idea di una società davvero inclusiva che valorizzi tutte le sue diversità.

LogoGrande.png

Rose Rosse APS

Rose Rosse Associazione APS è attiva sul territorio di Castel Maggiore dal 2006, e si inserisce in questo progetto ​assumendosi la responsabilità dell'agire quotidiano per l'autocoscienza e l'empowerment delle donne.

Di seguito i temi fondamentali sui quali Rose Rosse lavora:

  • formazione al genere;

  • educazione e prevenzione alla violenza contro le donne;

  • orientamento e mediazione rispetto agli sportelli, le associazioni e i centri anti-violenza esistenti sul territorio;

  • promozione di eventi culturali per la sensibilizzazione ai temi della parità, dei diritti, del contrasto alla violenza anche digitale, della lotta alle discriminazioni, in particolare quelle di genere;

  • orientamento/sportello di ascolto per donne migranti sul quadro legislativo italiano, i servizi esistenti, i diritti delle donne legati a salute, scuola, lavoro, famiglia;

  • produzione di prodotti culturali (pubblicazioni, schede informative, format di documentazione), anche digitali, dedicati ai temi e alle prospettive di genere fruibili all'utenza.

 

Contatto: roserosse@women.it

Website: roserosse.bo.it

Logo Alveare.png

Alveare Società Coop. Sociale

Alveare nasce  con  la  finalità  di  “perseguire  l’interesse  generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini..” (articolo 1,  primo comma punto a), della legge 8 novembre 1991 n° 381), soci e non soci, creando opportunità  di  occupazione,  qualificazione  professionale  e  inclusione  sociale.  

Nel tempo si sono costruite prassi di lavoro metodologicamente  fondate e si è lavorato per promuovere risposte ai bisogni della propria comunità locale

Il SETTORE EDUCATIVO

Dal 2010 la Cooperativa Sociale Alveare propone una rete di servizi.

Due  le  linee  di  sviluppo:

- Minori,  adolescenti  e  Famiglie

I nostri servizi educativi si inseriscono nel quadro più ampio  di interventi per il sostegno alla genitorialità attraverso l'ascolto e l'accoglienza dei bisogni delle famiglie  

- Formazione esterna, Supervisione di gruppi e Consulenza organizzativa

Servizi di doposcuola e/o progetto aiuto compiti per elementari e medie

Laboratorio di Apprendimento Personalizzato per ragazzi con DsA e Bes

Percorsi di formazione per educatori e insegnanti

Informazione e formazione rivolta alla cittadinanza

...e tanto altro

Logo Vola vola.png

Vola Vola APS

VOLA VOLA, Associazione APS, promuove attività e progetti a supporto di una genitorialità:

  • condivisa, partecipata e paritaria;

  • gentile, positiva e non-violenta.

 

Promuoviamo una genitorialità agita consapevolmente dai due genitori in maniera paritaria (se presenti), siano essi i genitori biologici, adottivi, affidatari o comunque i principali caregiver di riferimento per lə bambinə, nella consapevolezza che essere coppia genitoriale non sempre corrisponde sempre all’essere una coppia di partner nella vita sul piano affettivo/relazionale.

Sosteniamo e diffondiamo:

  • la pratica di una genitorialità consapevole;

  • il superamento dei ruoli di genere all'interno dei contesti familiari per promuovere la partecipazione attiva di entrambe i genitori alla vita familiare (ove presenti) e il buon funzionamento dell’equilibrio dei tempi di conciliazione per entrambe i genitori;

  • la conoscenza e l’uso della comunicazione non violenta applicata al proprio ruolo genitoriale, nella prospettiva delle pratiche di genitorialità empatica, positiva e gentile

  • il confronto tra diverse situazioni genitoriali (genitorialità “tradizionale”, omogenitorialità, monogenitorialità).

logo2tondo copia.png

Associaione Culturale Youkali APS

L’Associazione Culturale Youkali APS nasce nel 2000 attivandosi nel campo del teatro, della musica, della cultura per la valorizzazione della memoria storica, della storia delle donne e della condizione femminile e della Storia del ‘900. Youkali ha ha suo interno una compagnia composta da attori e musicisti professionisti con cui ha realizzato gli spettacoli: Edith Piaf e Bertolt Brecht(2000), Hemingway ”Parigi è una festa mobile”(2001); Hollywood secondo Kurt Weill (2001); Las Madres- poesie madri di Plaza de Mayo (2008); Valori ad alta voce (2010); Femmine d’onore- Regia Gianfranco Rimondi (2010); Sogni e speranze dell’Italia che partiva (2012); Le regole del migrare- premio AMITIE’ 2013 Comune di Bologna sez. teatro; “Per il pane, la pace e la libertà” (2013); Se ci si può cantar chiedo licenza (2013); “Zanardi: pane alfabeto e socialismo” (2017); “Bologna ’15-’18 Il fronte delle donne” (2018). Bologna Straniera (2019); “2020 Strage a Palazzo (D’Accursio) (2020).”Resistenza Franca” (2021). Tra le rassegne teatrali ricordiamo Feminologica, di teatro civile al femminile, a Villa Spada, nel 2022 alla 5° edizione nel progetto regionale Donne fuori dall’angolo 2.

 

Y. coordina, o è partner, in progetti sostenuti dalla RER in corso: Donne fuori dall’angolo 2 (Pari Opportunità); Riconnesioni e Community Hub (DGR1826/2020). In radio i format: “Il Polverone Magico” dal 2000 ad oggi. “Inchiesta urbana” dal 2015. Donne fuori dall’angolo 2020/21. Tiene corsi di teatro, dizione, lettura espressiva, canto, chitarra, comunicazione di genere

logo-fondazione-fo-rame 2020 ok.png

Con il patrocinio della fondazione Fo Rame

La fondazione “Dario Fo e Franca Rame” nasce il 13.2.2019 con l’obbiettivo di mantenere la memoria delle iniziative e delle attività di Dario Fo e Franca Rame; unitamente ad un’opera di divulgazione culturale diretta alle generazioni presenti e future ed ispirata alla vita e all’arte dei due celeberrimi personaggi, in cui il talento artistico e le opere realizzate si fondono in modo indissolubile con la storia personale e l’impegno politico e sociale, regalando, al contempo, un esempio unico di Vita e di Arte.

La storia culturale di Dario Fo e Franca Rame abbraccia l’arte complessivamente intesa: dal teatro, alla letteratura , alla pittura cui si intreccia il profondo attivismo in campo politico e sociale dedito, in particolare, all’azione civica verso la tutela degli emarginati, dei dimenticati, degli esclusi, così come rivolto alla difesa e valorizzazione dell’ambiente e dei beni culturali, spaziando così tra gli ambiti più eloquenti dell’impegno civile ed etico-sociale.

https://www.fondazioneforame.org